Il Giardino del Merlo a Dongo (CO): una meraviglia dimenticata dagli uomini, ma non da Dio – part 19

19) L’Arboreto o “Il Giardino delle Cortecce”

Immagine 135

Dove il sole indugia, creando inaspettati giochi di luce. Quando la luce si fa bassa e sembra che tutto stia per essere inghiottito dal lago, i raggi del sole calante riescono a trarre dalle cortecce gli ultimi, magici, tocchi, come le dita di un violinista esperto. Da qui scivola via veloce come un ladro, da là sembra non potersi staccare, come dalla buccia di una pesca matura. Qui bianco accecante come la neve, là arancio come tizzoni ardenti, in un unico magico momento. E ancora: strisce che si sfaldano, placche che si staccano. Per dirlo con una sola parola: cortecce.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: