Il Giardino del Merlo a Dongo (CO): una meraviglia dimenticata dagli uomini, ma non da Dio – part 2

2) Il ruscello

Se siamo su un ponte, sotto ci dev’essere per forza un fiume, un torrente, un ruscello, un rigagnolo, una fontana. Qualunque cosa, purché vi scorra dell’acqua. No, non c’è. O, meglio, un tempo magari c’è stato, ma è stato spazzato via, per incuria dolosa, dalla mano dell’uomo. E noi invece ce lo riporteremo, dovesse passare un’eternità. E dove una volta c’era un’unica Cycas, una delle piante più preziose di tutto il giardino, ce ne sarà un intero boschetto. Dovesse passare un’eternità, prima di vederle crescere. La Natura, come si sa, ha i suoi tempi, su cui l’uomo non comanda. Immagine 1173

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: